giovedì 24 settembre 2015

Chi ha paura della paura??!


"La paura è sempre sveglia, non puoi metterla a dormire"

Domenica... il mio primo Triathlon Olimpico.
Non ho idea dell'intensità della gara, non ho idea delle condizioni del mare, non ho idea della mia condizione di forma, non ho idea di come andrà a finire, non ho idea se sarò capace di divertirmi, non ho idea di un sacco di cose.
La mia squadra si presenterà ai blocchi di partenza con una ventina di atleti e questo un po' mi rassicura. In realtà non conosco quasi nessuno, ma almeno un paio di facce amiche riuscirò ad incontrarle. 
E' la penultima gara della stagione, della mia prima stagione. Forse avrei potuto mettermi in gioco più spesso, ma in fondo va bene anche così. Il prossimo anno mi sono ripromesso di intensificare la mia presenza con il gruppo e il circuito delle gare. 
Per essere giovedì mattina posso dire che la dose di "strizza" è già su livelli di soia preoccupanti. La paura del pregara mi prende dritto al basso ventre, in piena zona intestinale. Ho la sensazione perenne di dover andare in bagno, anche se in realtà non c'è un vero e proprio stimolo, e neanche la conoscenza certa di quale bisogno espletare. E' solo ansia da prestazione. 
La domanda ricorrente che mi pongo e chi mi frulla in testa, quella che spesso ci fanno gli altri, è sempre la stessa... "chi me lo fa fare?". Quanto sarebbe bello rimanere la domenica mattina a letto, circondato dall'affetto dei propri cari?! Cappuccino e cornetto a letto e magari una lieve pancetta. Si, Sarebbe bello, ma non sarei io. Io non sono questo. Io devo battermi!
A me piace il senso di fatica dopo l'allenamento, il viso scarnificato dai chilometri pedalati, il sapore degli integratori, le gambe sporche del grasso della catena della bici, le vesciche sulle dita dei piedi e l'acqua stagnante delle borracce.
Al profumo del caffè preferisco l'odore del cloro sulla pelle.
Si tratta di un senso di disciplina che mi impone di alzarmi dal letto e di andare a svolgere il mio compito. Tanto so che poi, al fischio del giudice di gara, tutto si spegnerà e rimarrà solamente l'acqua, il vento e la terra. 
 
 "Vivete i vostri sogni, non le vostre paure"




6 commenti:

  1. "Il coraggio è l'energia che trasforma il sacrificio in felicità"

    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  2. "The only thing we have to fear is fear itself" F.D. Roosevelt
    In bocca al lupo e divertiti!
    P.s. noi siamo a fare la Trenta Trentina...mari e monti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi!!! Divertitevi anche voi...

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Licenza Creative Commons
runisnow è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.