mercoledì 25 maggio 2016

Passerà



Diario.

Ieri ho nuotato. Quattro chilometri. Avrei dovuto farli ad un ritmo allegrotto, ma non ci sono riuscito. Pazienza, ormai non me la prendo più di tanto quando un allenamento va male. Non sono un professionista e quello che faccio è già tanto.
Comunque... braccia molli e gambe dure. Ormai è un mese che vivo lo sport tra alti e bassi... più bassi che alti. Problema di testa sicuramente.
Il punto è che non ho voglia di allenarmi. Overtraining??! Forse si. 
Pescara è alle porte e sono contento, non perché finalmente posso affrontare la gara, ma perché finalmente posso levarmela dai piedi. 
È passato un anno e per quanto faccia finta di niente, il distacco è ancora duro da mandare giù. Nel frattempo la bella stagione tarda a mettere le tende e anche questo non mi aiuta.
Oggi la mia piccola ha fatto la recita. Sta per finire l'asilo e un microciclo si chiude. Sta diventando grande e questo non mi va (cit.).
Pessimismo cosmico... so che non è roba da triatleti, ma in fondo io sono solo un aspirante.

-19

2 commenti:

  1. Forza Carlo che l'energia e la motivazione a volte poi rispuntano da chissà dove....

    RispondiElimina

Licenza Creative Commons
runisnow è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.